In un libro la vita di monsignor Carta

L’arcivescovo che conobbe padre Pio raccontato dagli storici Cabizzosu e Murtas

L’arcivescovo che conobbe padre Pio raccontato dagli storici Cabizzosu e Murtas. È dedicato a monsignor Paolo Carta, arcivescovo di Sassari negli anni immediatamente precedenti il Concilio Vaticano II, il nuovo libro degli storici Tonino Cabizzosu, parroco di Ittireddu, e Gianfranco Murtas, corredato dalla prefazione dell’arcivescovo Gian Franco Saba.

Il volume, edito dalla cagliaritana Ediuni, racconta una figura emblematica per quei tempi, le cui vicende si intrecciarono con alcuni importanti avvenimenti che li caratterizzarono. “Paolo Carta, un vescovo del Concilio tra Puglia e Sardegna” narra la vita dell’uomo che fu cappellano militare e operò anche in Spagna, resse per sette anni la diocesi di Foggia dove ebbe modo di conoscere padre Pio, passò poi all’arcidiocesi di Sassari e la traghettò verso il Concilio prima di divenire amministratore apostolico delle diocesi di Alghero per quattro anni e di Ozieri per i tre successivi.

Il ritratto che ne tracciano Murtas e Cabizzosu è quello di uomo dagli ampi interessi e dal grande cuore, descritto anche attraverso le parole della sua stessa autobiografia, che gli autori citano intervallandola con i loro interventi. Il tutto corredato da un’ampia appendice documentaria – tratto caratterizzante del rigore storico della ricerca – che dona una solida base a un racconto che resta comunque di scorrevole lettura, grazie soprattutto alla sua caratteristica di essere quasi un dialogo con il protagonista per la presenza delle sue stesse parole. Il volume già è disponibile nelle librerie. (b.m.)